Disagio psichico: il Club Itaca Roma protagonista in Europa per superare lo stigma

Roma, 8 settembre 2017- Il nostro Club è ormai pronto per ospitare, da domenica 10 a mercoledì 13 settembre, Soci/Utenti e Staff del "Club Itaca Milano" e della "Suvimäen Klubitalo" di Jyväskylä (Finlandia), in occasione dell’incontro di preparazione dello scambio culturale Erasmus Plus “Youth goes diagnosis free” del prossimo novembre a Roma, finanziato dall’Unione Europea, a cui parteciperanno 17 Soci/Utenti italiani e finlandesi sotto i 31 anni. L’obiettivo dell’evento è superare lo stigma che circonda le persone con disagio psichico e prevenire l’esclusione sociale.

Lo scambio, in programma dal 13 al 20 novembre, rappresenterà il culmine di un lungo processo di avvicinamento cominciato ad aprile, attraverso un fitto scambio di comunicazioni, videoconferenze e studio. Il focus sarà il processo di stigmatizzazione, interno ed esterno che circonda chi soffre di disturbi mentali, provocando enorme disagio.

In particolare, si lavorerà per affrontare e superare l’auto-stigma attraverso l’identificazione dei propri punti di forza e delle proprie capacità e la costruzione di una migliore immagine di sé. Si cercherà, inoltre, di creare consapevolezza sul disagio psichico attraverso l’uso dei social media (è già possibile seguirci sulle pagine Facebook goo.gl/kpFC14 e Instagram goo.gl/WHzdF6 dedicate al progetto), incoraggiando le persone sofferenti a cercare aiuto in modo attivo.

“I nostri Soci/Utenti stanno partecipando a questo scambio con grande interesse – ha dichiarato Guido Valentini, Direttore del Club Itaca Roma – .  L’iniziativa rappresenta per loro un’ulteriore opportunità di riflessione, confronto e sviluppo delle proprie capacità a livello internazionale, permettendogli di concentrarsi sui propri talenti piuttosto che sul proprio disagio, secondo quanto previsto dal nostro modello di riabilitazione Clubhouse International. Continua così il nostro impegno quotidiano per superare lo stigma che circonda la malattia mentale, in modo che le persone sofferenti possano riconquistare fiducia e autostima e possano reinserirsi nella società.

Al termine del percorso di lavoro e studio insieme ai partecipanti verrà rilasciato lo youthpass, un certificato che rappresenta un importante plus al proprio curriculum.